Quando un edificio è dissestato vuol dire che stà crollando? 

La risposta dell'esperto: 

Non è detto!!!...

Innanzitutto bisogna studiare attentamente le lesioni effettuando opportune valutazioni quali:

 

Posizione delle lesioni. Le lesioni si trovano:

Nella parte alta dell’edificio;

Nella parte bassa dell’edificio;

In corrispondenza del solaio;

In prossimità del solaio;

In corrispondenza della copertura;

In prossimità della copertura;

Alla base della struttura;

 

Direzione delle lesioni. Le lesioni sono dirette:

Orizzontalmente;

Verticalmente;

Inclinate;

Miste; (caso più facilmente riscontrabile)

 

Ampiezza della lesione:

Inferiore a:             2,00 mm;

Uguale a:              2,00 mm;

Maggiore di :         2,00 mm;

 

La lesione attraversa l’elemento strutturale o non strutturale (la parete):

Si;

No;

 

Per capire lo stato del fabbricato è opportuno, eseguire un sopralluogo e, quindi, sulla base delle prime impressioni si valuta come pianificare le successive fasi di lavoro.

Il tecnico esperto capisce subito se la situazione rilevata con il sopralluogo è critica oppure no.